Lingua: Italiano
Lingua:

Ettore Bocchia

  • Ettore Bocchia
    Chef
    Grand Hotel Villa Serbelloni

Nato nel 1965 a S. Secondo, in provincia di Parma, si diploma all’Istituto Professionale Alberghiero di Salsomaggiore Terme nel 1983, con più di 5 anni di esperienza lavorativa di cucina alle spalle.
È ormai da tempo considerato uno degli chef più interessanti della ristorazione italiana ed uno che pretende sempre il massimo da se stesso. Già nel 2004 il Corriere della Sera pubblica una intervista congiunta Ettore Bocchia – Gualtiero Marchesi mettendo a confronto il grande innovatore di ieri con un importante innovatore di oggi.
Personaggio eclettico unisce l’amore per la cucina tradizionale al desiderio di conoscenza e di esperienze. Uomo esigente, ha sempre lavorato per affinare tecniche e metodi che gli permettessero di andare all’essenza e all’esaltazione massima dei sapori senza mai perdere di vista la genuinità.
Fine conoscitore dei prodotti del nostro territorio e grande difensore di micro-realtà di eccellenza, contribuisce con la sua professionalità a favorire un miglioramento costante, ma economicamente sostenibile, di materie prime italiane.
Per la sua ricerca si è anche confrontato a tecniche e preparazioni della cultura gastronomica asiatica, e, più particolarmente, cinese e giapponese.
Si è anche dedicato a studiare fisica della materia, per capire con basi scientifiche cosa avviene nei processi di cottura, di raffreddamento e di abbinamento degli ingredienti. Questo gli ha concesso nuovi strumenti per la propria creatività e una sempre maggiore padronanza nell’elaborazione dei piatti.

Nel 1992 entra al Grand Hotel Villa Serbelloni,   dove il suo impegno e professionalità vengono riconosciuti dalla proprietà. Nasce cosi un rapporto di stima e fiducia reciproca essenziale per la creazione di un “unicum” gastronomico. Critici, guide, ma soprattutto clienti fedeli, apprezzano.

Nel 2006 inizia la collaborazione con Costa Crociere, leader Europeo del suo settore, per la gestione di un ristorante di una nuova nave. Le sue doti non solo di creatore, ma anche di manager, fan sí che in poco tempo gli viene chiesto di firmare i menù di tutti i ristoranti Gourmet della flotta Costa. Questa ascesa viene coronata nel 2008 quando viene creata per lui la funzione Ricerca e Sviluppo della ristorazione a bordo. Questo grande gruppo ha visto in lui la persona capace di dare un contributo importante nel miglioramento dei piatti, nell’organizzazione e nel lay-out delle cucine  e nell’approvvigionamento delle materie prime.

Grand Hotel Villa Serbelloni