Lingua: Italiano
Lingua:

Un po’ di storia

storiaL’ Aceto Balsamico Tradizionale è un prodotto tipico della provincia di Modena, in Italia: è il risultato della lenta acetificazione di mosto cotto ricavato dalle uve tipiche della zona. Da non confondere con il più comune Aceto Balsamico di Modena prodotto con una base di aceto di vino, al quale viene aggiunto mosto e talvolta anche caramello. Questo inimitabile nettare affonda le sue radici addirittura in epoca romana, ma di mosto cotto ne parla Virgilio nelle Georgiche e nel medioevo era già considerato un prodotto di gran lusso.

Il termine balsamico fu introdotto poi nel ‘700 quando a questo nettare vennero attribuiti importanti proprietà curative, tali da indurre a utilizzarlo come rimedio per le piaghe provocate dalla peste, oppure per scacciare le emicranie. Lucrezia Borgia ne fece uso per il parto e Gioacchino Rossini per lo scorbuto. Le nostre nonne lo usavano, e molti ancora oggi, come digestivo a fine pasto.

Forte di una storia millenaria oggi come un tempo è considerato dagli intenditori un tocco inimitabile per conferire a un primo piatto, a una pietanza, alla frutta o a un gelato un sapore davvero speciale.